Terab promette traffico per un terabyte

Forzare le criptomonete in scala resterà sempre un argomento molto fastidioso, il Bitcoin mostra che tali problemi possono effettivamente storpiare una rete con relativa facilità.

Il Progetto Terab, un’iniziativa open source, vuole assicurarsi che i contanti Bitcoin vadano in una direzione diversa.

Adesso, la rete può ospitare blocchi di fino a 8 MB di dimensione, con Terab, l’obiettivo è quello di garantire blocchi da un terabyte ciascuno e questo potrebbe diventare una prerogativa per il futuro.

Un concetto interessante, ma i requisiti di larghezza di banda non devono essere sottovalutati.

Guardando al futuro è sempre importante nel mondo di sviluppo delle criptomonete il prepararsi per i potenziali problemi piuttosto che per le patch di riparazione.

La rete Bitcoin ha imparato questa lezione nel modo più duro , dopo molti anni di battibecco, la rete ha ora una soluzione su larga scala da parte di alcuni prestatori di servizi.

Vi è inoltre il Bitcoin altcoin in contanti che apparentemente non ha problemi di scalabilità e sono in corso varie iniziative per aumentare ulteriormente la dimensione BCH di blocco nei prossimi anni.

È evidente che questi obiettivi sono molto ambiziosi, il raggiungimento di tali traguardi importanti potrebbe anche non essere fattibile nel lungo termine ma allo stesso tempo, in teoria, nulla impedisce che un blockchain possa raggiungere tali livelli.

Il problema principale per i blocchi di terabyte è che poche persone hanno l’infrastruttura e la larghezza di banda adeguata per poter elaborare tali blocchi su una base regolare.

Se Terab diventerà un successo oppure no, rimane ancora da determinare, fatto sta che una iniziativa open source introduce alcune nuove opportunità e sfide.

Ci vorranno un paio di anni fino a che una dimensione di blocco di tale dimensione potrebbe effettivamente essere introdotta in rete.

Adesso, la dimensione massima è di 8 MB, che non è nemmeno utilizzata da tutti i fornitori di servizi e i pool di data mining.

Prima di arrivare a un terabyte, abbiamo bisogno di sperimentare con 1 GB e poi con 10 GB.

Tutti questi sviluppi sono da tenere d’occhio perchè indicano che vi sono molti modi per rendere bitcoin più forte in futuro.

Ricetta Chiffon cake

Bakery House Oreo & Red Velvet

Le case prefabbricate e il loro costo

 

 

Navigazione articoli